Equilibri al quadrato

Questo post è quello emotivamente più difficile tra quanti ne ho pubblicati fino ad oggi. Lo è perché è una roba che viene proprio da dentro, insomma, dalla pancia, dalla bocca dello stomaco e perchè mi sento anche in colpa per quello che sta succedendo.

I miei figli hanno personalità fortemente diverse, pur essendo nati a distanza di due minuti – come dico per sorridere – in quei due minuti è passato un mondo intero, forse si sono disallineati chissà quali pianeti. E fin qui nulla di particolare. Continua a leggere “Equilibri al quadrato”

Annunci

La prima riunione a scuola

Ieri sono andata alla prima riunione con le maestre e i genitori dei bambini che andranno alla scuola dell’infanzia con Lorenzo e Leonardo. A parte il caldo torrido delle ore 17.00, a parte che fino alle 17,01 non potevamo proferire verbo perchè nella scuola media che è all’interno dell’istituto erano in corso le prove INVALSI, a parte che Continua a leggere “La prima riunione a scuola”

Ci stiamo provando

Ebbene sì, ci stiamo provando. No, non dico che stiamo tentando di mettere in cantiere il terzo (o terzo e quarto, visto come vanno qui le cose) figlio, ma stiamo provando a togliere il pannolino. A entrambi, lo specifico perché per un lieve istante la mia testa ha pensato anche di fare un lavoro progressivo. Primo con uno e poi con l’altro, poi ho pensato che fosse una cavolata e che magari tra di sè si sarebbero potuti anche stimolare a vicenda. Positivamente.  Continua a leggere “Ci stiamo provando”

Eppure basta così poco per essere sereni

Eppure basta così poco per essere sereni. In questi giorni di terremoti, momenti in cui capisci che qualcun’altro può decidere per te. Quando non hai il controllo sulle cose. Eppure basta poco per essere sereni. Una giornata senza gli orari dei treni, degli uffici delle coincidenze al secondo per non rischiare di perdere il controllo sui soliti ritmi frenetici. Continua a leggere “Eppure basta così poco per essere sereni”