La giostra delle Tate: cosa ne pensate?

http://mammamia.corriere.it/2011/05/ho-recentemente-conosciuto-una.html

Non per rompervi le scatole, ma ecco un altro esempio di “esperimento” sull’educazione dei proprio figli.
Cosa ne pensate?

Io condivido il commento della blogger che qui vi riporto
Non vorrei mai che mia figlia dovesse confrontarsi con una persona estranea da un giorno all’altro, e che tutto d’un tratto la persona che prima la conosceva in tutta la sua intimità fosse mandata via volutamente.

Se la mamma non può, o non vuole, fare la madre a tempo pieno, almeno dovrebbe lasciare a qualcun’altra il ruolo di figura principale di attaccamento.

Avere una giostra di tate che gira in continuazione é alienante per un bebè e dubito che possa creare nel piccolo la sicurezza di cui i bambini hanno tanto bisogno.

Annunci