Stiamo tornando

Sì, sono ancora in ferie, ancora per qualche gionro,a casa, libera dal lavoro, con i friccichi 24 ore su 24. Mi sento più in ferie quando vado a lavoro. Siamo nel periodo: gattono-a-tutto-fuoco-mi-alzo-in-ogni-dove-e-provo-a-camminare TUTTO AL QUADRATO.

Abbiamo passato quindici giorni al mare, dopo i primi tre giorni pensavo di  essere ad un corso di sopravvivenza, ma sono stati giorni che mi hanno insegnanto tanto, che ho apprezzato per potere godere senza orari dei bambini e del Mari che finalmente era a nostra disposizione non stop.

Ho imparato che la pazienza con i bambini non è mai abbastanza che loro hanno il potere di condizionarti le giornate, di moltiplicarti ma anche ridurti ai minimi termini le energie, che (come se ancora nn mi fosse abbastanza chiaro) due bambini sporcano una quantità di vestiti allucinante e che la scorta di pannolini non è mai sufficiente.

Ho imparato che avere un compagno a disposizione 24/24 ore è una cosa preziosissima, che a volte lui ha molta più pazienza di me…addormenta i piccini prima di cena…in modo che tu riesca a magari a farti la doccia spalmandoti anche il dopo sole con calma, invece che restare con la pelle secca per il sole e l’acqua di mare che sembra quella di un’ottantenne…ho imparato che a volte è bello farsi aiutare e non un peso…in fondo non  è una vergogna chiedere aiuto…anche per chi vorrebbe essere una wonder woman.

Ho imparato che i gemelli destano sempre una certa curiosità…che le domande imbecilli continuano a fartele e che ancora per tanto tempo tu dovrai sorridere e rispondere cortesemente quando in realtà la tua lingua vorebbe pronunciare “mi avete rotto le @@@@@ con tutte ‘ste c@@@@te sui gemelli…”

A presto, con altri aggiornamenti…