Succede che

Succede che il lunedì mattina ti ritrovi sola in ufficio, che vorresti solo prendere e tornare a casa, perchè la strada che stai percorrendo ti sembra sempre più buia e senza via di uscita.

Succede che nelle ultime due settimane non hai tirato per niente il fiato, tra il lavoro appunto, la famiglia e la casa, di avere un po’ di tempo per te stessa non c’è ne è mai stata la possibilità.

Succede che da circa una settimana crolli di sonno alle 10 la sera, tuo marito torna da lavorare e a mala pena lo saluti.

Succede che Leo ha preso la sesta malattia e che stai facendo il count-down sperando che lorenzo la scampi, anche se sai che le probabilità sono vicine allo zero. Continua a leggere “Succede che”

Annunci

Sarà perchè sono due

Abbiamo superato l’anno, i primi dodici mesi…e a chi ti dice che dopo l’anno le cose migliorano: MENTE, SAPENDO DI MENTIRE. Io dai 4 (che se la dormivano notte e giorno) agli 8 mesi (finchè non hanno iniziato a gattonare e andare in ogni dove, la foto del post è l’ultima testimonianza di loro due in pigiama fermi e saduti su una coperta) sono stata alla grande.
Forse sarà perchè sono due, perchè se uno cammina a destra l’altro ovviamente va a sinistra.

Forse sarà perchè sono due, se uno prende il raffreddore, dopo 12 ore ce lo ha anche l’altro e ti ritrovi la notte a aspirare litri di muco dalle narici di due bambini che urlano e si dimenano come ossessi.

Sì, sarà perchè sono due e tutto è veramente doppio.
Sarà perchè sono due, se uno adora la pastasciutta, l’altro preferisce la minestra tutta la vita, ma proprio perchè sono due vogliono entrambi sempre il solito giocattolo.Per foruna che il prosciutto cotto mette tutti d’accordo.

La situazione psicofisica di lollamamma in questo momento è la seguente: i friccichi vincono su lollamamma 2 a 1. Scusate la latitanza, ma ancora devo finire di stirare i panni che abbiamo riportato dal mare.

Post festa

Il compleanno è passato, è stata una bella giornata, da tanti punti di vista: il tempo era stupendo, siamo stati in terrazza e giardino, i bambini sono stati meravigliosi e miracolosamente siamo riusciti a preparare tutto in tempo.
Prometto che nel prossimo post pubblico qualche foto, perchpè da questo punto di vista il blog langue

Ringrazio tutte quante per gli auguri e per i suggerimenti. Abbiamo optato per una festa in famiglia, anche se i parenti (solo la parte di lollamamma perchè quella del Mari abita lontanto) arrivano a 30. Dai bisnonni alla cugina la “principessa Matilde” ci eravamo veramente tutti, passando dagli zii e prozii dei friccichi.

I friccichi hanno ricenuto tanti regali, soprattutto vestiti  e qualche giocattolo che hanno appena degnato di uno sguardo, per poi continuare a giocare con tutto ciò che non sono i loro giocattoli.

Il ragalo più bello ce lo hanno fatto loro, a un anno Leonardo ha iniziato a camminare e Lorenzo ci sta lavorando, è stata l’emozione più grande forse da quando sono nati.

– 2 al B-day

Mancano 48 ore e i friccichi compiranno il loro primo anno. Sono in preda a un euforismo e nostalgia al tempo stesso. Ripenso allo scorso anno a quei giorni di attesa in ospedale, alla paura e al mio pancione. Ai dottori che mi dicevano che non sarei tornata a casa con la pancia e io che rispondevo “guardi che lei si sbaglia, prima della fine di settembre non possono nascere…sono troppi piccoli”.

A quel martedì mattina, quando il mio ginecologo, appena rientrato dalle ferie, arriva in corsia e dopo avermi elencato tutti i pericoli che stavamo per correre, mi dice “vedrai andrà tutto bene”. A me che prendo quel cellulare, chiamo il Mari con la gola rotta dal pianto e riesco asolo a dire “Mi fanno il cesareo, dice che stiamo correndo un bel rischio tutti e tre…vieni appena puoi…”

Ripenso, e ieri l’ho raccontato ai piccini, Continua a leggere “– 2 al B-day”