Dove vai? Vendo cipolle

Buongiorno, voi siete i genitori di Leonardo C.?

Sì!

Siete qui per un disturbo del linguaggio, vero?

No, guardi, noi siamo qui perché durante l’estate ci siamo accorti che Leo sembra che sia il gemello dominate nella coppia di gem…

Ah, perché allora ha un gemello…

Eh sì, siamo qui proprio per questo!

Ah no, perché nella richiesta c’è scritto alterazione del linguaggio…

Sì, vabbene, allora ricomincio: alla nostra pediatra abbiamo chiesto se fosse il caso di approfondire la relazione tra i nostri bambini, dato che Leonardo sembra dominante rispetto al fratello, tra le cose che le ho detto, se ben ricordo, c’è anche il fatto che il bambino in alcuni momenti parla molto velocemente..

Ah ok, allora iniziamo il questionario conoscitivo, vi farò una serie di domande…

E da questo punto siamo stati sottoposti ad un numero non ben definito di domande che spaziano dalla personalità del bambino ai nostri rapporti come coppia. Leonardo intanto giocava in un’altra stanza con una dottoressa.

Siamo stati condotti da nostro figlio dopo circa un’ora per sentirci dire che il bambino parla bene, gli mancano però alcuni gruppi consonantici, etc. Mentre mio marito sgranava con ripetizione gli occhi e si agitava sulla sedia visibilmente incavolato, ho sbottato con un: “Dottoressa, noi siamo fortemente confusi. Siamo venuti qui perché Leonardo ci sembra il gemello dominante rispetto al fratello e voi gli fate una valutazione sul disturbo del linguaggio”.

Vi lascio immaginare, quali saranno i prossimi appuntamenti: colloquio con i genitori, visita ai gemelli, valutazione con la logopedista per Leo. Ancora non sappiamo cosa faremo, una cosa è certa il senso di frustrazione e alienazione che abbiamo provato è stato grande: abbiamo chiesto una cosa e ce ne hanno presentata un’altra.

Ci hanno fatto sentire anche un po’ scemi e molto confusi. Ora abbiamo molti dubbi sul se e come proseguire con questo percorso che, per come lo avevamo immaginato noi, ci sarebbe servito solo per aiutare i nostri figli a vivere e crescere, in questa dualità continua, e giovarne il più possibile. Noi quattro, tutti.

Quello che ci è successo ci ha scoraggiati, moltissimo.

 

Annunci

2 pensieri riguardo “Dove vai? Vendo cipolle

  1. mi spiace che il colloquio vi abbia deluso, in effetti sembra proprio che non abbiano centrato il problema…magari la prox volta sarà diverso, l’importante che non crei stress al bambino cioè invece di aiutare faccia peggio, una amica mamma gemelli li ha portati dal logopedista ma perchè da piccoli ad una età apparente di progressi con il linguaggio non parlavano affatto…avevano creato un linguaggio tra di loro e comprendevano senza avere bisogno di rapportarsi con altre persone…ma non è naturalmente il tuo caso, questa mia amica è di Milano è

  2. poveritalia!! immagino la frustazione …ora ti faccio tre domande (visto che loro te ne han fatte poche ;D):
    1 – alla fine hanno capito come dovranno proseguire?
    2 – ti fidi ancora della struttura?
    3 – Credi che un aiuto sul fattore del gemello dominante sia ancora necessario?

    a seconda delle risposte che ti dai ci sta il mio suggerimento:
    a- lassa stare
    b- cambia struttura
    c- ritenta sarai piu’ fortunata

    …comunque sia fammi sapere che come sai sono interessata ;D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...