Dal gatto con gli stivali: interessanti spunti di riflessione

gatto con gli stivali“C’era una volta tanto tempo fa, un povero mugnaio, l’uomo era molto vecchio e un giorno sentendosi ormai vicino alla morte, radunò i suoi ragazzi e divise tra loro i suoi averi: un mulino, un asino e un gatto grigio striato di nero. Detto questo pochi giorni dopo il mugnaio morì”. 

Così inizia la favola della buonanotte a sere alternate, perché Leonardo preferisce “Cappuccetto Rosso”.

Arriviamo, poi, alla fine della storia, il figlio del povero mugnaio si sposa con la principessa. 

Leo mi guarda e mi domanda: “Mamma ma il mugnaio dove è?”

Io, senza pensarci più di tanto: “Leo è morto”

Lorenzo allora interviene (nella sua indole da prima donna era più che prevedibile che volesse dire la sua): “Leo è andato il cielo…”

Leo: “Mamma pecché é motto?”

Io: “Perchè quando si diventa vecchi oppure se ci si ammala, poi si muore, prima o poi succede a tutti …”

Leo: No, mamma te non muoli  mai, tai semple qui con me…”

Io: “Non si può amore mio”

Leo: “Ma quando muoli dove vai?”

Io: “Vado su in cielo…”

Leo: ah mamma allora diventi una stella…glan di ssima! così…

e con le braccia e le mani ha disegnato il cerchio più grande che potesse fare.

Quella sera mi sono addormentata sperando di avere usato le parole giuste. Perché la morte è spesso un tabù di cui non si parla o si ha paura a farlo, forse per esorcizzarla. Anche se non siamo e non saremo mai pronti ad accettarla.

I miei bambini pensano che la loro bis-nonna sia diventata una stella e a me questa immagine piace, vorrei, partendo proprio da questa esperienza piccolissima, potere affrontare con loro, nei tempi e nei modi più adeguati, qualsiasi tipo di argomento con tutte le difficoltà che ne conseguono oggi e ne conseguiranno domani.

Quali sono i vostri argomenti tabù in famiglia?

Annunci

3 pensieri riguardo “Dal gatto con gli stivali: interessanti spunti di riflessione

  1. Cerco di non far diventare nessun argomento un tabu … certo che anche io ho parecchie difficoltà ad affrontare il tema “morte” con i miei bambini , forse perchè in fondo è una cosa di cui abbiamo paura …e non vorrei mai passare a loro le mie paure … certo è che spesso son loro che ti “offrono” la via d’uscita (vedi il tuo Leo e la stella)

  2. Per il mio Giulio la sua nonna adorata è sulla luna e mi piace avere questa visione fantascientifica di mia mamma, donna sempre avanti con i tempi e che ha lasciato un vuoto grande quanto l’universo.
    Sei brava ad affrontare questi argomenti che gli fanno capire, crescere, abituarsi alla vita… Baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...