Evoluzioni linguistiche

Schermata 2012-12-04 a 15.04.42Siamo nati e cresciuti in Toscana, tutti e tre, mio marito no, viene dall’Umbria. Ma sono anni che abita qui.

Mia mamma mi ha sempre cercato di insegnare il valore e il buon gusto di parlare bene, evitando quelle storpiature tipiche della zona in cui noi viviamo che non sono solo le C annullate o strascicate. Quelle fanno parte del nostro DNA. Ci caratterizzano.

Ebbene, la C delle parole pronunciate dai miei figli iniziano ad essere strascicate come avviene dalle nostre parti, e fin qui può andare bene anche se obiettivamente fa un certo effetto. Così come m fa effetto ogni volta sentire i figli degli amici di mio marito che già da piccolissimi parlano un dialetto umbro strettissimo.

Ieri sera Lorenzo ha detto “tricheco” ne è uscito fuori qualcosa del genere TRIHEHO e fin qui, tutto ok, anche se abbiamo provato a dirlo insieme senza annullare le C. Poi una sera “Ho sbagliato” è diventato “Ho sbagliahho”. Inascoltabile, qui le C non ci entrano per niente.

Leonardo è in un periodo di tronchismi (passatemi il neologismo), ma per intendersi “Mi fai vedere?” diventa “Mi fai vedè?” che a me ricorda tanto il dialetto umbro di mia suocera.

 

Ed io sono qui che mi domando dove, come e quando hanno ascoltato una roba del genere…per poterla poi ripetere.

Annunci

Un pensiero riguardo “Evoluzioni linguistiche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...