Trova le differenze

Prima di tutto, volevo ringraziare tutte quante per i bellissimi commenti al post precedente. Un post, forse il post più sentito che abbia mai scritto in questi due anni di vita del blog, che segna una maturazione veramente profonda e la mia presa di consapevolezza del mio essere mamma. Il manuale della mamma perfetta ancora lo devono scrivere, come penso quello del figlio perfetto. Quindi, palla al centro.Bene, ma lo scopo di questo post è piuttosto un altro. Qualche tempo fa vi avevo parlato di un articolo uscito su National Geographic che mi aveva incuriosito, in cui si parlava di gemelli e si intitolava “Uguali ma diversi” o qualcosa del genere.

Per quanto io abbia cercato in ogni maniera di distinguerli (mai vestiti uguali, mai chiamati “i gemelli”, giochi diversi, etc.) mi rendo conto che fare dei paragoni o confrontare le diverse personalità dei”nanetti” diventa quasi automatico, soprattutto in questo momento in cui socializzano più che mai, parlottano ogni giorno di più e cercano mille modi diversi per attirare l’attenzione dei genitori.

La cosa meravigliosa è che in alcune cose loro sembrano usciti da due buchi completamente diversi, in determinate cose sono proprio l’opposto e questa cosa mi piace da morire, perché in definitiva ciò che li fa sembrare così simili è soltanto la fortissima somiglianza dovuta ai caratteri somatici, pur essendo loro eterozigoti, bicoriali, biamniotici e chi più bi abbia più bi ne metta.

La cosa che più mi diverte è che la gente proprio non riesce a capire quanto sono diversi. Al limite della risata, al di là della somiglianza fisica per arrivare al modo diverso che usano per relazionarsi con noi, in particolare con me.

Lorenzo: è (anche se il termine non mi piace) il più mammone. Lui per chiederti qualsiasi cosa inizia una strana cantilena che termina soltanto nel momento in cui gli dico “chiedi le cose per bene, senza piagnucolare”. Ha lasciato il ciuccio da solo a 13 mesi dalla mattina alla sera. Adora la pasta al pesto, potrebbe vivere di pasta al pesto, biscotti e schiacciata. Se c’è qualcosa che lo appassiona particolarmente è l’ultimo a scendere dal seggiolone a tavola. Arruffone e precipitoso (in questo assomiglia molto a suo babbo), permaloso all’ennesima potenza, adora il giallo ed è il colore che lo identifica sicuramente più di qualsiasi altro, solare come lo è lui. La neve è stata un’esperienza gradita, lo ha affascinato veramente tanto.

Leonardo: è il più indipendente dei due. Anche se quando monta un capriccio è forse più complicato del fratello nel tranquillizzarsi. Mentre preparo il latte la mattina, oltre a riempirsi la bocca di biscotti, si mette il bavaglio, aspetta il biberon, una volta finito lo mette nel piano della cucina, si toglie il bavaglio e mi dice “tutto mamma”. Ha lasciato il ciuccio a Babbo Natale durante le ultime feste. Come il fratello adora la pasta al pesto, ma in maniera meno vorace. Spesso è l’ultimo a scendere da tavola. Preciso, metodico, potrebbe disegnare per ore, il suo colore preferito è il nero. Un po’ questa cosa mi inquieta, ma non disdegna il blu. La neve non è stata una bella esperienza. Detesta avere mani, vestiti, sporchi e la neve sporcava tutto.

Questo per mettere solo qualche pallino sulle “i”. Ma alla fin fine sono diversi e uguali allo stesso tempo come due fratelli nati a distanza di qualche anno. Soltanto che condividendo il percorso di vita mano nella mano facciamo più caso alle somiglianze e alle differenze. Un po’ come giocare al “trova le differenze” della settimana enigmistica.

Buon lunedì a tutte!

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Trova le differenze

  1. una differenza te la dico io che ho notato?Leonardo non si vergogna di niente, gli piace la confusione ed è casinista come il mio (GIO’),l’ho visto al carnevale che era tutto nel suo centro.Lorenzo un pò più vergognoso e riservato pensando che al carnevale è scappato e all’incontro all’asilo volva andare via.cmq da piccoli li riconoscevo ora sono identici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...