2012: facciamo un bilancio

Tempo di bilanci, no? Sì, sono un po’ in ritardo, i primi giorni dell’anno dovrebbero essere dedicati ai progetti, ai buoni propositi per l’anno venturo. Ma io raramente riesco a seguire i buoni propositi, sarebbe inutile che vi dicessi che nel 2012 smetterò di fumare (ahimè), di essere così sanguigna e testarda,  di farmi scivolare le cose addosso con più tranquillità e serenità, perchè so che non sarà possibile. 

Ecco allora facciamo un bilancio. Parole chiave:  mamma, lavoro, vita, varie ed eventuali.

Iniziamo dall’essere mamma. Il primo anno di vita dei twins è stato sicuramente pazzesco, ma non come il secondo. Se il primo è: OH SONO DUE! il secondo nel mio caso può essere riassunto con EPPUR SI MUOVONO.

O meglio: da quando hanno iniziato a camminare a un anno preciso e a non stare fermi un attimo a me è rimputtanita  le condizioni di gestibilità dei twins sono notevolmente peggiorate (vedi il mese al mare che abbiamo trascorso: da non rifare).

Però dai alla fine essere mamma è una gran bella cosa, poi ci sono quei momenti in cui ti ripeti che non ce la farai mai mai mai e invece ce la fai giorno dopo giorno anche se non è una paseggiata, am assomiglia di più alla scalata dell’Everest.

Grazie ai miei figli: non so cosa sia la noia, il dolce far niente, lo stare sull’albero a cantare o giacere sugli allori. Loro sono una forte spinta per farmi andare continuamente oltre quelli che penso siano i miei limiti, sono input fondamentali per stimolare la mia (poca per la verità) creatività, sono una sfida continua e una sicurezza infinita.

Lavoro: tutto fila abbastanza normal c’è poco da aggiungere. Ci sono cose che mi piacciono in maniera viscerale, altre che veramente mi fanno venire i conati di vomito, ma penso che sia così in qualsiasi tipo di attività. Forse uscirà anche un nostro libro, forse.

Vita: avrei voglia di alcuni momenti di vita sociale abbastanza intensi, ma già so che se lo facessi non riuscirei a godere di niente, avrei soltanto voglia di tornare a casa e stare con i bambini. Lollamamma e le sue mille contraddizioni dovevo intitolarlo così il blog. Prima o poi però giuro che mi concederò una cena fuori libera dai figli. Ma non so quando e poi non so se mi farebbe veramente bene. Si accettano consigli, io preferisco portarmi i twins ovunque piuttosto che fare qualcosa senza di loro, quindi opto per soluzioni agevoli anche per i bambini.

Quest’anno ci ha salutati la mia cara nonnina, sono stati giorni molto difficili per la mia famiglia, mio padre in particolare, mia sorella e tutti noi. Mio marito come sempre mi stupisce e anche il regalo di Natale di quest’anno non è stato un oggetto scontato (anche se io volevo qualcosa che iniziava con I…). Si tratta di un quadro che ritrae la mia nonna e me.

Anche se non amo cose di questo genere, mi è sembrato comunque un bel gesto di sostegno, amore e vicinanza.

Varie: veniamo a cose meno serie. Ho perso (non è che è morta eh!) una amica. Penso che siano circa 10-11 mesi che non la sento. Le vorrei mandare solo questo messaggio, perchè penso che capiti su queste pagine: a me non dispiace per come è andata tra di noi, a me dispiace vedere come sia stato facile per te giudicare e sparire nel momento in cui credevi che qualcuno giudicasse te. fine. 

Altra cosa: ho bisogno di un intervento estetico di massa, sto diventando veramente pigra. Ne ho veramente bisogno. Ho fatto vedere le mie gambe al mio amico Massi per Capodanno e mi ha detto: “Ma fai schifo…” e se me lo dice lui… è proprio vero.

Sto conoscendo persone, soprattutto donne, che mi stanno dando tanto: occasioni di confronto, idee, momenti di scambio, da tutto questo sta nascendo un progetto veramente carino che spero presto di potervi presentare.

Ah, wordpress mi ha mandato come regalo per il 2012 un report con tutte le mie statistiche del blog, dato che io non organizzo mai giveaway o cose del genere, perchè non riuscirei a gestirle (già lo so) la mamma-blogger che mi ha più commentata nel corso del 2011 è stata Diana di Gemelli Goielli (sembra un caso creato ad arte), quindi, se fosse così gentile da inviarmi il suo indirizzo di casa, sarei ben lieta di farle avere – con tempi non immediati eh! – un presente.

Grazie a tutte e veramente tantissimi auguri per uno splendido 2012 (nonostante le tasse).

Annunci

5 pensieri riguardo “2012: facciamo un bilancio

  1. lasciati dire una cosa: è un percorso in salita, ma la luce in fondo al tunnel si vede a breve!! Tante difficoltà, ma tante soddisfazioni..
    ora che le mie hanno 6 anni, si autogestiscono, hanno il loro partito, prime minister ed io ho ripreso il 90% della mia vita 😉

  2. Se ti rincuora anche io sono nelle tue condizioni non riesco più a uscire per una cena xchè se lo facessi starei male solo a pensare che lui è a casa.lo porto ovunque anche dalla ginecologa con me,ed è soddisfacente che mentre io sono sul lettino a farmi la visita lui è disteso accanto a me x farsi visitare anche lui.andare al bagno con lui seduto davanti a dirti:mamma hai fatto!dimmi me finisci vengo a pulire!tutto questo non ha prezzo.e non importa se dal 9/9/2009 non riesco a fare niente senza lui,e le volte che mi fà INCAZZARE da far paura xchè tanto quando mi abbraccia e mi dice “MAMMA T I AMO”mi fa struggere e mi passa tutto.perciò consolati non sei l’unica e pensa che c’è sempre chi stà peggio di noi!ora inizieremo con l’asilo e ti dico solo una cosa”che Dio ce la mandi buona”!buon 2012

  3. ma che bello!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Io ti commento perchè noi siamo un po’ come due mamme gemelle….stessi problemi stesse menate…io un passo più avanti solo per l’età dei nani e tu molto stimolante e rincuorante!
    che bello tu hai vinto il mio giveaway e io il tuo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. concordo e sottoscrivo…
    non riesco a staccarmi da loro ma allo stesso tempo fare qualunque cosa con loro appresso è una fatica immane.
    quello che posso dirti/mi è di godere di questi momenti che poi passeranno. Pensa quando ci diranno: “mamma esco!” e noi: “dove vai?!?!” e loro:”fuori….” e noi:”(?????) e quando torni?” e loro: “boh…” 🙂
    tanta solidarietà….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...