10 cose che una futura mamma di gemelli deve sapere

Mi dispiace non potere generalizzare dicendo della mia esperienza di mamma e basta. Ma il fatto di averne fatti due al primo colpo un po’ mi ghettizza nella categoria mammadigemelli e come direbbe mia sorella “voisietequellechesisentonoganzesoloperchènehannofattidueechinehasolounononvipuòcapire”

Ed un po’ è vero e da qui iniziamo con questi ragionamento sparsi:

1. Sì, noi siamo quelle che ne hanno fatti due in un colpo solo e questo significa che per un periodo, abbastanza lungo almeno nel mio caso, della nostra mammità abbiamo, a volte anche con un velo di insoddisfazione, bisogno di qualcuno che ci dia una mano. Continuativamente, non dico 24 ore su 24, ma per una quantità di tempo e per una serie di azioni che dobbiamo compiere. Ad esempio: non è facile andare dal pediatra con due bambini, non è facile spostarsi con due figli soprattutto nel periodo dell’allattamento quando le pause tra una poppata e l’altra moltiplicate per due sono veramente al minimo storico, non è facile portare a spasso due bambini quando iniziano a reclamare la loro indipendenza da te e quindi vogliono camminare, almeno che non stiano sul passeggino. Dico non è facile, non che non sia possibile. Molto dipende dal temperamento dei figli. Nel mio caso stare al mare con loro un mese intero sarebbe stato IMPOSSIBILE senza qualcuno che mi aiutasse, proprio per la loro sicurezza. I miei figli corrono, scappano. Hanno un mondo intero da scoprire, spero sia anche per questo.

2. Qualsiasi passeggino gemellare non sarà mai abbastanza pratico-maneggevole-di-dimensioni-ridotte. Almeno dalla ricerca che ho fatto un paio di anni fa. Per quanto ridotto un passeggino gemellare vi costringerà a mille manovre, schieramento a tandem o a fianco la differenza non è mai così abissale o a favore di uno o dell’altro. Con il tandem passi da qualunque porta, ma ingombro e struttura sono più pesanti rispetto alla postazione a fianco. Poi vederli l’uno vicino all’altro è troppo carino. Anche per loro, fino a che non iniziano a picchiarsi e tirarsi in capelli, of course.

3. Non chiederti mai come sarebbe avere un figlio solo, o anzi uno per volta. Non lo saprai mai, fino a quella domenica che ne hai uno malato e tuo marito porta fuori l’altro che sta bene. In quel momento capirai, ma poi fai finta di non avere visto niente. Di più non ti dirò. E non chiedermi come è stato avere in casa solo Leonardo, riuscire con calma a pulire, lavare e cucinare, giocare con lui.

4. In molti ti faranno molte domande che tu reputerai stupide, non stupirti e non sentirti in colpa se vorresti mandarli a quel paese, sono veramente domande stupide, quindi vai libera offendili pure… J

5. Non penso che ti verrà voglia del terzo figlio. Se dovesse venirti prova a pensare se fossero nuovamente due. Da due a quattro il salto è forte, ma mai come il passaggio da zero a due. MAI. Anche io ogni tanto ci penso, ma al momento è solo un pensiero così passeggero che viene immediatamente rimosso quando Lorenzo e Leonardo hanno una di quelle giornate che alle 9.30 la mattina speri che arrivi presto l’ora di andare di nuovo di a letto.

6. Monti rimetterà l’ICI sulla prima casa, così si vocifera, in caso di diarrea gemellare, pagare l’ICI equivale ad uno sforzo economico quasi nullo rispetto all’acquisto dei pannolini. Noi già quest’anno ne abbiamo avuti due di episodi, spero che il nuovo premier mi legga e che prenda in considerazione il mio caso.

7. “Sette” è il nuovo numero che Lorenzo ha imparato in questi giorni, quindi necessariamente questo punto lo devo dedicare a lui, perché dopo “un, du…” c’è “tette”. Ho provato a contraddirlo mi ha risposto così: “Titta mamma” (titta=zitta). Grazie amore mio.

8. La vostra vita sociale, come quella di tutte le neo-mamme, per un periodo variabile verrà profondamente interrotta. Vi rifugerete nei social network o aprirete un blog. Io ne sono la dimostrazione, ancora adesso dopo due anni, questo spazio è più importante di tante finte relazioni faccia a faccia.

9. Ricordatevi che parrucchiere ed estetista sono piaceri che vi DOVETE concedere. Come una cena con le amiche o un week end da sole con vostro marito/fidanzato/compagno (ancora io non ho sperimentato). Da qualche parte ho letto che gli esperti consigliano vivamente ad ogni mamma di ritagliarsi almeno 45 minuti tutti per sé ogni giorno. Per sono un MIRAGGIO, ma quando passano un po’ di tempo con il loro babbo e sono “libera” poi dopo sono fortemente diversa con loro: aumenta il livello di sopportazione davanti ai loro capricci, ho più idee e voglia di giocare con loro. Mi ricarico.

10. Chiedete aiuto quando state per sclerare, o anche un po’ prima di stare per farlo.

Annunci

46 pensieri riguardo “10 cose che una futura mamma di gemelli deve sapere

  1. Molto carino il tuo post e tristemente vero.
    Mi metto un memo: raccontare la mia versione con un altro figlio maggiore già sul groppone.
    Non hai idea di quanto peggiori la situazione…

  2. Ma infatti Slela, io mi domando chi ne fa due al secondo colpo come debba essere riuscire a gestire tutta la situazione. Nel mio caso se proprio il desiderio di maternità non si ripresenta ti fermi e Amen… Ma chi, come nel tuo caso, deve e ha dovuto gestire 3 figli di cui due piccolissimi e una con esigenze completamente e diametralmente diverse dai twins…boh ecco non ho l’esperienza per giudicare, su questo potresti scrivere qualcosa tu!

  3. E’ solo la verità.. penso che noi mamme di gemelli siamo davvero un mondo a parte e dall’esterno non ci riescono a capire molto..un vero confronto si può avere solo fra noi, perchè a quanto ho letto i problemi sono più o meno gli stessi.
    Buon lavoro!!!

  4. ciao mi rifletto completamente,,,posso solo dirti che quando cominciano a crescere va meglio…i miei hanno 4 anni e mezzo e io mi sono iscritta ad acquagym 3 volte la settimana (una è con loro il sabato)..uscita con le amiche..poche…poco tempo e preferisco dedicarlo ai twins lavorando tutto il giorno durante la settimana…ma il nuoto mi aiuta parecchio…arrivo stanca e torno a casa con mille energie…. tutti ci invidiano perchè due i un colpo solo significa non ricominciare da capo con il secondo…ma io mi sto ancora riprendendo…crescere gemelli è una bella cosa ma bisogna anche seguirli bene…è vero il 3° potrebbe riservare una doppia sopresa (mio nonno era gemello…) è bello anche stancante..il blog aiuta come a me è servito un gruppo di forum gemelli nei primi anni…siamo fortunate ad aver avuto questi appoggi preferisco questi che una stuola di parenti che sanno dare solo consigli inutili….tante stupidaggini nei primi anni e ormai avere gemelli è quasi una moda…ma sono un impegno…belli..straordinario che crescano insieme..il vuoto dei figli singoli non lo proveranno mai ma per esempio adesso che crescono i miei maschio e femmina cominciano a non interessarsi + alle stesse cosee qui comincia il bello…..temo.. come diceva mia nonn: hai voluta la carrozzina…doppia?! ora pedala doppiamente..

  5. oh mamma che ridere lolla!!! è verooooooo…domande stupide a migliaia (ma sono due??? che fortunata!!!) io però un pò ganza mi ci sento ;-DDD; terzo figlio? perlamordiddio!! vita sociale: rivisto il cinema con una mia amica e papàsitter a casa coi nani dopo 9 mesi!!!!! pensa alla mia follia….quando raramente ne ho uno solo….mi manca metà vita!!!!

  6. @federica: no, guarda è vero, che quando poi ne hai uno solo qualcosa ti manca, ma quei microsecondi di tranquillità non hanno prezzo.
    @twins(bi)mamma: sapere che prima o poi riusciremo a vedere la luce alla fine del tunnel mi tranquillizza. Meglio amiche digitali che parenti petulanti, soprattutto i miei suoceri, ecco loro che non vedono praticamente MAI i bambini credono di avere la formula magica per tutto. Addirittura una volta mi disse: “Ma se non ubbidiscono dagli qualche sculaccione…” vabbè lasciamo perdere che tanto non c’è speranza…

  7. io non ho i gemelli, ma ho la bambinaipercinetica, vale?
    mi rispondo da sola: no, non vale, perchè io me la sono sempre portata dappertutto (e pure tanto, perchè in casa non ci resistevo)

    sull’aiuto quoto in toto. Però io all’inizio facevo fatica a farmi aiutare, era una cosa che mi frustrava moltissimo

    1. Pure a me Traspalena, frusta tantissimo dovere chiedere aiuto o aspettare che qualcuno si proponga, però devo dirti che quando riesco a farcela con le mie forze è una grandissima soddisfazione!

  8. Io allora vado controcorrente…mamma di due gemelli di 4 anni….mi è venuta voglia del terzo (anche se speravo in terzo e quarto 😉 )….ma era solo uno….lo tzunami di casa che ora ha 2 anni e mezzo….e come posso dirti che non facciamo nulla perchè il quarto non arrivi ????

  9. Parole sante le tue….la gente non fà che dirti…vabbè dai però con un colpo solo ti sei tolta il pensiero!!!
    Ma il pensiero di che gli direi io?!!!!!!
    Di non poter essere mamma senza quel velo quotidiano di insoddisfazione nel vedere che x crescere i tuoi gemelli da sola devi impazzire?
    O di vedere che se uno vuole stare in braccio e l’altro pure ti senti morire xchè non sempre ce la puoi fare?
    O il pensiero di non poterli tenere tutti e due con te al lettone se stanno male xchè se abbracci uno non riesci ad abbracciare l’altro?
    e la lista è lunga di cose che avresti potuto fare e di cose di cui avresti potuto godere se di figlio ne avessi avuto uno alla volta…..ma del resto queste cose che siamo solo noi mamme doppie e x me anche a metà….
    Un abbraccio a te e a tuoi gioielli…e a tutte voi bimamme!

    1. qui mi ci rivedo proprio: “Di non poter essere mamma senza quel velo quotidiano di insoddisfazione nel vedere che x crescere i tuoi gemelli da sola devi impazzire?”
      anche in tutto il resto, ma questa è la frase che mi descrive al meglio…

      1. sapere di non essere la sola a soffrire x questo mi dà già un piccolo sollievo…cerco di fare il massimo per loro….ma spesso mi rendo conto che il massimo non è abbastanza e mi sento morire e penso che forse dovrei mollare e arrendermi al fatto che x crescerle ho bisogno d’aiuto..ma è + forte di me..non ce la faccio….ho sempre voluto soltanto una cosa nella mia vita…crescere i miei figli a modo mio ed essere x loro una buona madre….la migliore….certo..con due è tutto più complicato…da sola poi a volte quasi impossibile…ma ce la faremo…sì….di sicuro….

    2. Sono pienamente d’accordo con tutto, soprattutto con te medley75…. Ho 30 anni e sono mamma di Matteo e Luca che hanno 15 mesi ed è durissima non dura….
      Non riesco neanche più a parlare con alcune mie amiche che hanno 1 solo figlio della stessa età dei miei senza volerle strangolare ogni volta…… Dicono che siamo tutte sulla stessa barca!!!!! Ma per favore.
      E’ vero che la felicità è doppia ma anche la stanchezza, i momenti bui e tristi…..
      Ma il non poter fare tutto da sola per me è particolarmente difficile da accettare!!! Ma con una casa da mandare avanti e un lavoro a tempo pieno proprio non si può
      Baci
      Claudia

  10. Sono contentissima di avere due gemelli ma anche io soffro per non riuscire a dedicargli tutte le attenzioni che avrei sicuramente avuto se avessi avuto solo un figlio. Purtroppo un aiuto è utile ma con l’aiuto devi necessariamente accettarne le conseguenze (pareri che sembrano quasi imposizioni su come gestire i bimbi).
    A me piacerebbe un terzo figlio ma quando ne parli gli altri sembra che ti prendino per matta, come se dalla vita hai chiesto gia troppo, ma ogni tre ore di certo non si alsano loro per darli il latte.
    Sono stufa dei giudizi degli altri e frustrata per la mia mancanza di autonomia

  11. Mamma di gemelli da 4 mesi….distrutta fisicamente dalla follia Dell allattamento al seno ….. Stop ….. Ora vacanze ….. Va un po’ meglio kle

    1. con uno di tre anni e due di 8 mesi si va fuori di testa ogni tanto,poi si riprende con calma e si va avanti ,tanto indietro non si si puo piu tornare.forza e corraggio a tutte le mamme gemmellare.

  12. Parole sacrosante le tue…mi ritrovo in ogni punto…Io ho 2 gemelle di 9 mesi (premetto che sono state un dono del Signore perchè non abbiamo altri episodi in famiglia e non abbiamo fatto cure ormonali per avere figli) e fino ad ora sono bravissime, spero di non dovermi ricredere tra qualche mese. Ma dalle domande stupide, il tempo che non c’è, l’incapacità di comprendere come sarebbe la vita con un figlio solo, la voglia di staccare la spina mezz’oretta per riprendere il lavoro di mamma con più gioia ed entusiasmo, credo che siano cose comuni a tutte le bi-mamme! Una curiosità per chi vorrà rispondere: voi mamme di gemelli lavorate?

  13. Ciao a tutte… ho letto questa pagina molto carina!! Io sono a 28 settimane ed aspetto 2 maschietti (mono-bi) con un’altra figlia già di 5 anni… la gravidanza va bene ma non ho ancora iniziato a fare la valigia… questo fa capire quanto stia tenendo alla larga l’idea che tra non molto nasceranno!! Anche il fasciatoio ed il lettino non li abbiamo ancora portati in casa, la vivo bene ora ed il pensiero della nascita è lontano… per ora mi viene così!!

  14. Bellissimi questi 10 punti..e incredibilmente veri! Sono mamma di 2 gemellini di quasi 5 mesi, che come i tuoi si chiamano Leonardo & Lorenzo! Li amo alla follia e sono la mia vita..ma vi dico la verità..pensavo fosse molto + complicata la loro gestione..invece riesco in quasi tutto da sola! E non perchè sono + brava di voi..solo xchè sono fortunata: sono bravissimi! Dormono dalla sera alle 22 al mattino alle 9 e di giorno stanno nelle loro sdraiette..un pochino in braccio a turno..e poi..mangiano e dormono! Ho un passeggino ultra compatto che consiglio a tutte (Gemellare Janè twone), che ha la stessa maneggevolezza e ingombro di un passegginp singolo, con cui vado ovunque tranquillamente da sola! Cosa dire?! ..Siamo ganze..è verissimo..io forse un tantino + fortunata rispetto ad altre..ma mamme..credetemi..basta stare rilassate e prenderla con filosofia..e i vostri twins collaboreranno tanto tanto tanto! Auguri a tutte..Auguri a noi!

    1. Spero che sia sempre così. Anche i miei fino all’anno erano bravissimi, tranquillissimi e dormivano tutta notte… ora me la stanno facendo pagare tutta

      1. Ciao Claudia,
        oddio mi fai preoccupare!! Io ho 2 gemelli Diego e Leonardo di 5 mesi esatti che sono molto bravi, ma particolarmente vivaci..ho paura che sia la quiete prima della tempesta!! Mi hanno detto in molti che alle volte il periodo più brutto è dai 12 ai 30 mesi ! Vedremo, intatto mi godo le lunghe notti di sonno (di giorno però sono super impegnativi!) e cerco di caricare le pile anche perchè per quando avranno un anno io starò già lavorando di nuovo a tempo pieno!
        In bocca al lupo a tutte!
        Valentina

      2. Valentina pensa positivo magari rimarranno bravissimi….. a regola anche i miei lo sono…. ora però siamo in una fase critica: vogliono stare sempre con me (quindi non riesco a fare assolutamente niente a casa) e poi nel loro lettino non vogliono dormire ma stanno sul divano…..

  15. Ciao a tutte, che bello che esistono questi blog di mamme. ho sempre letto tanto ma non ho mai scritto. ho due gemelli, il 18 luglio fanno un anno Jeremy e Daniele. che dire per me è stato tutto traumatico e continua ancora perché loro non dormono e non so più che fare. Ad agosto andrò in vacanza al mare ma leggendo le esperienze delle altre mamme mi è passato la voglia ed è due anni che non vado in vacanza.

    1. Ciao Erisa e benvenuta nel mio blog! Non disperarti per le vacanze, per me il primo anno è stato di gran lunga il migliore e vedrai che con il mare, i bagni e i giochi sulla sabbia magari iniziano anche a dormire! Un abbraccio e non ti abbattere, non sei da sola!

      1. Grazie mille del conforto, non tutti lo capiscono quanto sono stanca. a volte ti senti anche dire “hai voluto la bici ora pedala”, pensa te!

  16. Ciao a tutte! Le mie principesse hanno fatto i 2 anni a marzo e ora sono entrate nel periodo dei “no” e delle sfide…ti mettono alla prova in ogni cosa per vedere fino a dove possono arrivare… e, devo dire la verità, per me questo periodo è mooolto pesante, anche considerando che hanno incominciato a dormire benino solo questa ultima settimana…e anche la mamma ha cominciato quindi…in realtà sono più di due anni che non dormo…Mi ha fatto divertire moltissimo il confronto spese ICI/diarrea…Zoe e Noa quest’inverno hanno avuto ben 3 volte l’influenza intestinale CONTEMPORANEAMENTE… non sapevo più che parte tappare…terribile…e poi ci hanno anche contagiati tutti, mamma, papà, nonni e fratellone di 10 anni compreso!!Io di bambini ne ho 3, appunto, ma devo dire che Davide adora le sue sorelline, gioca e si diverte con loro, le controlla, le corregge quando ce n’è bisogno… è bravissimo, è prezioso, glielo dico sempre! L’anno scorso siamo andati in vacanza e ripeteremo la cosa anche quest’anno, ma la cosa particolare è che di bambini io ed il mio compagno ne abbiamo 5!!! Quando siamo tutti insieme è veramente molto faticoso, ma è anche bellissimo…come posso spiegare…non hai per niente il senso della solitudine!!! 🙂 Comunque più che una vacanza è una missione… Un abbraccio!

    1. Cara Marina, ma che splendida famiglia!!! Ma ogni tanto non avete voglia di scappare su un’isola deserta??? Scherzi a parte, complimenti davvero per l’entusiasmo e la leggerezza che le tue parole trasmettono, sembrate davvero una splendida squadra! In bocca al lupo!

  17. Quanto e’tutto vero!!!mi scende la lacrimuccia…tanti pensano”beh ,da uno a due…che sarà mai..!”.i miei hanno 19 mesi e oggi per l’ennesima volta sono sbroccata….capricci e pianti tutta la mattina…il pranzo nemmeno finito…una tragedia…:-(

  18. Ciao a tutte! Io sono mamma di Filippo e Andrea che hanno 3 mesi. Mi sento molto fortunata perché sono adorabili e, superato il periodo delle colichette, ora la notte si dorme da mezzanotte alle 7. Anch’io come voi non amo farmi aiutare e riesco a fare tutto da sola..chiedo aiuto solo quando devo uscire ed ho bisogno di lasciarli a casa con qualcuno. Li ho allattati fino a due mesi e mezzo e ogni volta ci voleva tanto tempo perché facevo la doppia pesata e poi davo il latte artificiale per differenza..un bell’impegno…a volte li mettevo al seno insieme e altre volte separatamente. Il mio compagno ha creato un file nel quale ad ogni poppata indichiamo l’orario, la quantità di latte assunto, cacca si cacca no…
    Una cosa che mi aiuta moltissimo e’ il rumore del phon!!! Se hanno le coliche o sono agitati…puff…si calmano come per magia! E come voi tutte sapete bene e’ una gran cosa quando i bimbi sono due!
    Ora dormono nelle loro collette….troppo carini…

  19. Oddio che ridere. .. io sono da 4 mesi e mezzo una bismamma di un maschio e una femmina e la cosa che mi sento continuamente dire è “che fortunata hai fatto la coppia così non ci pensi più” e io dal mio viso stanco e disidratato (perché anche avere il tempo di mettere una crema per il viso è diventato un lusso) abbozzo un mezzo sorriso (sempre che mi sia ricordata di lavarmi i denti) dicendo che si, è bello ma anche taaaanto faticoso. Non so come hai fatto (mi sono imbattuta nel tuo blog cercando consigli su come far dormire i nani) ma leggere che c’è la luce in fondo al tunnel mi rincuora perché al momento qui è buio pesto!!! Ho voluto la bicicletta. …e mi è arrivato un tandem!!

  20. Mi è piaciuto molto il tuo articolo. è vero che molte volte c’è bisogno di una pausa, un momento per te stessa… concordo pienamente col fatto di andare dal parrucchiere, ecc… e anche che è molto difficile trovare il miglior passeggino gemellare! ma piano piano, io adesso no vorrei cambiare nulla della mia vita 🙂
    Sara

  21. Ciao!! Mi sono imbattuta per caso nel tuo blog che trovo davvero moto interessante e divertente! Sono mamma di Diego e Leonardo di 3 mesi ..è stata un’autentica sorpresa considerando che non pensavamo ci fossero già stati casi in famiglia, ma poi ho scoperto casi di gemellarità sia nella famiglia di mio padre che di mia madre risalenti però a tantissimo tempo fa! Io li ho allattati fino a ca 2 mesi e mezzo ma poi mi sono dovuta arrendere perchè era diventato impraticabile restanto loro attaccati x sempre più tempo ed essondomi in ogni caso diminuito considerevolmente il latte! In ogni caso non mi posso lamentare in quanto già da più di un mese mi dormono dalle 22:30 fino alle 6 o alle 7…Diego è un dormiglione e alle volte mi tira fino alle 9 del mattino!
    Cmq ragazze è davvero dura e mi trovo veramente daccordo sul fatto che praticamente nessuno capisce fino in fondo cosa significa avere 2 figli in un colpo…ti senti dire continuamente cose tipo “ahhh che bello! Ho sempre sognato avere gemelli !!” etc. etc. ma lo sa solo Dio che cosa ho passato il primo mese..rinchiusa in un appartamento al 3° piano senza ascensore da mattina a sera (muoversi con due ovetti uno per mano su quelle scale era da paura ogni volta)…la notte sempre sveglia, di giorno idem..quando avevano 3 settimane ca sono iniziate le colichette e via con i pianti disperati…era un concerto continuo e oltretutto stiamo costruendo casa quindi mio marito quando non era al lavoro era in cantiere quindi praticamente inesistente…mi ricordo che trattenevo pure la pipì x delle ore perchè non riuscivo ad arrivare al bagno!
    Le cose sono iniziate a migliorare quando, visto che stavo per sclerare, mio padre mi ha proposto di trasferirci da loro finchè la nuova casa sarà pronta tra ca un mese…devo dire…è stata la mia salvezza!! Viva i nonni forever! Non solo l’aiuto tecnico (pure di notte!!) ma soprattutto la compagnia ed il supporto morale!
    Ora, guardandomi indietro riesco a vedere la comicità di alcune situazioni, tipo la notte che mi si sono svegliati contemporaneamente urlando e per non svegliare mio marito mi sono avventata sui biberon dove avevo preparato l’aggiunta e glieli ho dati contemporaneamente…ancora mi pare di sentire il male alle braccia!!
    Posso dire che nel mio caso tra il 2° ed il 3° mese le cose sono andate molto meglio, ora si distraggono di più tra palestrina e sdraietta e questo mi da il tempo di fare qualcosina in casa, inoltre grazie alla costante presenza dei miei genitori riesco ad uscire per commissioni una volta la settimana ed ogni tanto anche andare dal parrucchiere oppure a bermi un caffè con un’amica…ma l’indipendenza ragazze mie è molto molto lontana!! Vorrei muovermi con i bimbi, ma da sola è praticamente impossibile!!!
    Solamente la passeggiatina giornaliera (durante la quale solitamente dormono) riesco a fare da sola…per tutti gli altri spostamenti mi devo portare dietro mio padre, mia madre o mia suocera quando è disponibile…ovviamente vivo per i weekend quando c’è a casa mio marito e possiamo andare a fare un mini giro al centro commerciale o altro..dico mini perchè ogni santa volta uno dei 2 inizia ad agitarsi e ci tocca affrettarci verso l’auto!
    E’ vero che il saldo da 0 a 2 è allucinante…iniziare la carriera di mamma con 2 in un colpo solo è francamente da brivido, ma non cambierei niente e giustamente come dici tu, non mi chiedo mai come sarebbe stato con uno alla volta…anche perchè adesso come adesso non riuscirei proprio neanche a vedermi con uno solo!! Sono i grandi amori della mia vita e sono sicura che andando avanti condivideranno tutto, mi rincuora moltissimo sapere che non saranno mai soli, ma che avranno sempre l’uno la compagnia dell’altro…inoltre non nascondo che, non pianificando di avere altri figli (come dici tu non penso mi verrà voglia di un 3° figlio), ed essendo sempre stata una grande viaggiatrice, mi intriga molto l’idea di poter fra pochi anni già fare qualcosa di bello tutti insieme non dovendo iniziare tutto di nuovo !!
    Questa è la mia esperienza finora!
    Un bacione a tutte le bismamme!
    Valentina

    1. Cara Valentina,
      la tua frase “iniziare la carriera di mamma con 2 in un colpo solo è francamente da brivido”, la condivido completamente! Come te, a tutto pensavo tranne che ai gemelli anche io, ma come vedi, la vita non smette mai di stupirci!
      Considera che più passa il tempo, più le cose migliorano (tranne il periodo 12-30 mesi che per me è stato terribbbbbile), piano piano anche l’agognata indipendenza, rispetto all’avere sempre e comunque qualcuno che ti accompagna quando sei con loro, si raggiunge. I miei, come potrai ben leggere dai post di questo blog, sono veramente due ‘pesti’, ma alla soglia dell’iscrizione alla scuola primaria, riesco a prendere fiato. Anche se l’impegno è – e penso che continuerà ad essere così – per molto tempo. Non so se ad un certo punto ci si abitua o effettivamente tutto diventa più leggero.
      A presto,
      Lollamamma

      1. Cara Lollamamma, davvero anche per te il momento più critico è stato dai 12 ai 30 mesi? Le mie gemelline, Matilde e Cecilia, faranno 30 mesi a fine gennaio e subito dopo le feste di Natale inizieremo l’esperienza dell’asilo….dici che sarà un sollievo o una tortura? Per me il momento più critico è stato proprio dopo che hanno cominciato a camminare, e lo è tutt’ora, sono disubbidienti e curiose, non hanno paura di niente, vogliono e pretendono la loro indipendenza, rendendomi impossibile uscire e muovermi da sola con loro. Per me questa è la cosa più brutta, perchè sono contenta che siano in 2 e che condividano tutto, ma penso sempre che con un solo bimbo sia già difficile gestirlo fuori casa, figuriamoci 2. Comunque attendo consigli e suggerimenti da tutte voi mamme, anche supporto morale magari… :-). Un abbraccio e un in bocca al lupo a tutte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...