Algoritmi educativi: esistono?

Questa estate, complice il lungo mese di mare, sono stata sovente (questo termine mi è sempre piaciuto un monte) sull’orlo di una crisi di nervi per l’esagerato iperattivismo dei twins. Poi, complice il mare (qualcuno mi ha detto che lo iodio agita i bambini, se lo avessi saputo prima sarei andata un mese in montagna… vabbè) e la spiaggia, i grandi spazi aperti, tutto ciò era moltiplicato all’ennesima potenza. 

Proprio in quei giorni hanno iniziato ad essere aggressivi nei confronti degli altri bambini, ma soltanto verso quelli più piccoli. Allora, presa dalla disperazione, sono andata nella libreria dell’ameno paesino in cui passiamo le vacanze estive e mi sono comprata i libri di Tata Lucia, credendo di trovare le ricetta, la bacchetta magica per tutte le situazioni. In effetti alcune accortezze, alcune idee, alcuni modi di porsi verso i  figli e la filosofia alla base dei libri è efficace e condivisibile. Soltanto che, io personalmente, nel breve periodo non ne ho beneficiato più di tanto. Quindi mi domandavo se anche voi avete letto questi stessi libri o altri per avere un sostegno, un indirizzo per educare nella migliore maniera possibile i vostri figli.

Perchè è vero che essere mamma non lo insegnano, ma educare i nostri figli, soprattutto da un punto di vista di comportamento sociale, penso che sia un nostro dovere. E, come ognuna di voi, vorrei farlo nella migliore maniera possibile, ma a volte il rapporto 2 a 1 mi sembra sempre ad estremo svantaggio mio. Non solo nella gestione quotidiana, ma proprio nel rapporto con loro, Lorenzo e Leonardo si fanno forza l’un l’altro, si alleano, si appoggiano se uno dei due vuole qualcosa, anche l’altro lo chiede. Se uno dei due è in punizione, l’altro fa la solita identica cosa per potere andare in punizione. Se uno dei due lancia un oggetto (soprattutto il biberon della colazione) dal seggiolone e gli dico “no! Non si fa!” dopo 5 secondi anche l’altro fa la stessa cosa, per sentirsi dire la stesse parole.

Non è la fatica (mentale e fisica) ciò che più mi butta giù, ma vorrei soltanto vedere un minimo risultato di tutto ciò che cerco insieme al Mari di insegnare loro. Forse è il momento sbagliato, è la loro età,  i terribili due anni, ma quando vogliono sono di un’intelligenza sorprendente, certo non quando c’è da ubbidire a mamma e babbo.

Annunci

9 pensieri riguardo “Algoritmi educativi: esistono?

  1. Ci sono dentro anch’io fino al collo.
    I miei fanno la stessa identica cosa. Non ti dico per mangiare, un dramma.
    Uno sputa per terra? L’altro lo segue a ruota.
    Idem per buttare il latte a terra, mettersi le mani nei capelli, smettere di mangiare.
    Passerà vero?
    Aspetto rassicurazioni anch’io.

  2. mi spiace non potervi rassicurare …come sapete i nostri angioletti son piu o meno coetanei e quindi stessa identica situazione … certo ora cominciano anche a giocare tra di loro per due nani secondi …ma tantè ….

    L’unica cosa che mi sento di dirti lolla è che anche io ho letto quei libri e altri (es. i no che aiutano a crescere) e cerco nel limite delle mie possibilità a metterli in pratica ….certo che a volte mi sento cretina (es. i bambini TUTTI E DUE stanno inscenando un capriccio di quelli che non vorresti mai vedere in vita tua e io inginocchiata davanti a loro e sorridente gli spiego che capisco che sono arrabbiati ma che dobbiamo aspettare tutti insieme che questa rabbia passi ecc ecc …e loro continuano a gridare buttarsi a terra ecc …. ) ma cerco di continuare perchè ogni tanto funziona e quelle poche volte che funziona poi si tranquillizzano davvero e son sereni e son serena io …certo questa fase non è facile e l’equazione 2 contro 1 non aiuta ….ma alla lunga …forse ….questa è la mia speranza …che alla lunga cresceranno due esemplari perfetti !!! 😀

    Hai mai visto cailoou su RAI cartoon ? io quei genitori lì li invidio un po’!
    franci di gemelli monelli

  3. anch’io ho comprato due libri di tata Lucia ma poi ho letto solo qualche pagina qua e là e in generale, come te, mi piace acquistare libri per imparare qualcosa sul loro comportamento e sul modo giusto di rapportarsi a loro. i miei hanno 3 anni e mezzo e posso dirti che poi passa. sono fasi, a volte estenuanti, ma poi passano.
    un abbraccio

  4. I miei hanno 3 anni e mezzo, ho sempre parlato loro inginocchiata a terra, con dolori di rotula pazzeschi e voce soft… poi sono passata alle urla belluine da scimmia incaxxata.. la prima funziona ancora adesso, le urla li hanno solamente spaventati… loro però non urlano più, lei adesso per fare i capricci salta e tira pugni 😉 chissà se esiste una ricetta, se si ditemela vi prego.

  5. Mamma di due gemelli maschi di 28 mesi a rapporto… Ti capisco benissimo. Ho letto anch’io i libri della tata Lucia e condivido la filosofia di fondo anche se non è sempre di facile applicazione nella pratica. Intanto spero che questo periodo passi e di riuscire a resistere, anche se 2 contro 1 è un rapporto impari.

  6. ciao! anche io ho letto i libri della Tata e ti confesso mi sono stati utili e in un certo senso rassicuranti (se ci scrivono libri sarà perchè la maggior parte dei bimbi fa così spero). Ma purtroppo il fatto di avere 2 gemelli maschi (di 27 mesi) rende molti metodi più difficili da applicare (come dici tu si emulano, di fanno forza, litigano in continuo, stai parlando a uno e l’altro fa casini, ecc.)..e se anche ci metto tutta me stessa per agire con pazienza zen, serenità, coerenza, calma certe volte le urla non riesco a trattenerle e penso che se mi vedesse la Tata Lucia si metterebbe nell’angolino ad osservarmi scuotendo la testa di disapprovazione….però io la sfido la Tata Lucia a fermarsi qui a cena dopo una giornata di asilo/lavoro e secondo me anche a lei dopo un po’ saltano i nervi:-)
    Tutti mi dicono che dopo i 3 anni migliora (il postino me lo disse che erano appena nati!!)

  7. Anche io compro un sacco di libri di pedagogia. I miei hanno quasi tre anni e vanno molto a fasi. Al mare a luglio era ingestibile uno (capricci, urla, mani addosso), in montagna l’altro (capricci, urla, muro contro muro). I miei si alternano ma si fa una gran fatica!

  8. BENE COLLEGHE BIMAMME!!! mi avete tutte rincuorata!! i miei nanetti hanno SOLO 8 mesi e ho capito che il peggio NON è quello passato!!!!! la nana femmina già si arrampica sulle scale e il nano maschio le fa da gradino per salire meglio, la cosa che mi preoccupa è che è troppo piccola per farlo (6 kg) e l’equilibrio non la appoggia e quindi….bernoccoli nuovi ogni giorno, ma non ne trae scuola e lo rifà continuamente!! esplora esplora esplora e il fratello che non ne è capace la aiuta da prono….compro il casco secondo voi???

    1. anche io, soprattutto quando hanno iniziato a camminare, ci ho pensato… poi non ne ho fatto di niente… anche se ogni volta che cascavano era un patire. Poi, Leo sbatteva sempre la testa e nello stesso punto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...