Interrogativi che necessitano di una risposta

Se qualcuno una settimana fa mi domandava “come stai?”, avrei risposto che ormai avevo trovato un equilibrio psico-fisico non male. Nel senso che non è che riuscissi a conciliare proprio tutto, ma che per essere mamma di due gemelli, che lavora  full-time con un lavoro diciamo che non permette di fare programmi…me la passavo abbastanza bene.

Poi la situazione è degenerata nel week-end. Due figli maschi significa avere un tornado pepertuo in casa. Il gioco preferito è correre, giocare con i tagliaerba, andare sulle macchinine, guardare certo i librini che sono la loro passione, ma in dei momenti il passatempo diventa: spostare le sedie del tavolo, arrampicamenti sul divano, annaffiare il pavimento con il biberon, gettare i giocattoli.
Insomma, giornatine tranquille…

Il top è stato però il week end.
Domenica sera siamo andati a cena fuori e, non so perchè, forse l’ambiente nuovo, la gente, la vista delle patatine fritte (mai viste o poco più…) ha scatenato, in Lorenzo in particolare, uno stato di eccitazione tale da sperare di mangiare alla velocità della luce e uscire il prima possibile per tornare a casa.

Quindi..la cosa migliore è “abituare” i bambini a stare nei luoghi pubblici (e se avete consigli ben vengano…) o aspettare l’arrivo della loro maggiore età per potarli nuovamente a cena fuori???
 

Annunci

13 pensieri riguardo “Interrogativi che necessitano di una risposta

  1. io ho una figlia sola, e femmina. Ma all’età dei tuoi faceva esattamente come loro, con in più il fatto di arrampicarsi dovunque (sui mobili ad esempio) e di appendersi alle maniglie delle porte.
    Per quel che è stata la mia esperienza io ti consiglio di insistere ad abituarli a uscire a pranzo/cena e pretendere da loro un minimo di educazione.
    Ti consiglio di fissare poche regole ma ferree e pretendere che vengano rispettate sempre. Perchè certe cose non si imparano in automatico crescendo (conosco 5-enni che non si possono portare in pizzeria, una roba indecente) e fissare le regole da grandi è molto più difficile
    Ti consiglio anche, se puoi, di uscire magari a pranzo e non a cena, che i bambini son meno stanchi e magari ti ascoltano di più.
    Ti assicuro che sarà faticosissimo, ma è una fatica che poi ti porterà grandi soddisfazioni (la mia teppista ora che ha 4 anni e mezzo si prende i complimenti dai camerieri per come è educata!!)

  2. io ti consiglio di provarci comunque ogni tanto…cerca luoghi dove hanno anche posti per giocare (esterni ed interni) così potete magari alternarvi tra genitori o con i nonni… a volte va bene e a volte va male ma ancora oggi non ho trovato la formula magica… e organizza pizza o qualcosa di veloce..insomma i classici ristoranti lenti io li eviterei

  3. Non ho nessun consiglio da darti purtroppo.
    Con la mia primogenita ci avevo rinunciato, e ho aspettato che crescesse.
    Coi gemelli non ci ho neanche provato, non riesco a cenare neanche a casa, figuriamoci fuori.

  4. Continua a provarci ogni tanto a mangiare una pizza fuori con i bimbi. Ci vuole Santa pazienza ma si abituano. Noi qualche volta ci siamo lanciati in questa impresa.. Ovvio che non si può andare oltre la pizza, e che a loro di stare a tavola a chiacchierare non importa nulla, quindi finito di mangiare li facciamo scendere e a turno gli corriamo dietro..così digeriamo:-)
    Anche i teppisti hanno gli stessi fantastici passa tempi:
    Arrampicata sedie tavoli divano = bernoccoli
    Cavalcata in piedi su cavalli a dondolo
    Studio dei serramenti (si attaccano a qualunque porta e finestra)
    Apri e chiudi forno, lavastoviglie, freezer
    Porta a spasso le sedie
    Lancio e sbatto giochi, biberon, piatti e posate
    Come ti picchio il fratello e poi lo copro di baci

  5. Io ogni tanto esco e mi porto vagonate di giochi…certo quando ero più piccoli andava meglio…ora un po’ meno…e quando vedo serata no…..mangio veloce e via a casa?!
    Ma dove vai in vacanza….l’anno scorso eravamo vicine e non ci siamo nemmeno viste!!!!

  6. Uhao, allora mi sento meglio, insomma vedo che alla fin fine non ho dei figli criminali, teppisti e vivacissimi come credevo…cioè che non soltanto loro sono così..:-)
    Domenica andiamo a cena fuori, una pizza al volo con dei nostri amici, vogliamo proprio abituare i twins, anche perchè sento il bisogno di ritornare ad avere un minimo di vita sociale, ma la voglio fare (nei limiti delle esigenze di due bambini di 18 mesi) insieme alla mia famiglia. E se faremo qualche figuraccia pazienza…

    @diana: siamo in maremma anche per quest’anno…passi dalle nostre parti???

  7. Ciao bella, come ti capisco…. fra la primavera e le arrampicate di Giulio (anche sullo schienale della sedia mentre sei seduta), il raffreddore, i denti e le notti agitate…. sono così STANCA…. ma forse sono questi tremendi 18 mesi…non fanno che dirmi che è il periodio peggio 18 mesi-2 anni… e Giulio è anche tranquillo… Bò sò solo che sono terribilmente stanca sempre… un bacio forte forte, riusciremo a fare sto’ pranzo….
    Cate

    1. Oh cate cara,
      sì, dice che è il periodo più complicato, ma io mi domando quale non lo sia…
      anche il pediatra ha provato a rassicurami dopo che gli hanno completamente stravolto l’ambulatorio…
      Appena una domenica tranquilla (senza malattie, senza parenti in visita o gite fuori porta…) ci becchiamo… alle brutte altrimenti fissiamo per un pomeriggio all’aria aperta…
      bacioni

  8. …ho letto avida avida …ma la risposta che piu’ si avvicina alla mia realistica situazione è quella di Slela…

    ti diro’ anche che io non sono per portare fuori a mangiare dei bimbi piccoli … sono dell’idea che non si puo’ pretendere di tenere due bimbi piccoli seduti per troppo tempo …e quindi va da se che la cena te la fai in piedi correndo per i tavoli …e non mi piace molto…

    quindi se proprio voglio uscire li metto a nanna, trovo qualcuno che gli faccia da baby sitter e esco con mio marito …decisamente piu’ rilassante per tutti…

    il tempo per uscire con loro ci sarà …e l’educazione gliela insegno a casa….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...